La parola diritto viene dal latino “da directum”, che vuol dire procedere in una direzione, ed è ciò che si propone in questa Agorà è il diritto di essere riconosciuti il solo fatto di appartenere al genere umano, indipendentemente dalle origini, appartenenze o luoghi ove la persona stessa si trova.
Con l’accentuarsi di grosse problematiche in campo etico e politico, sempre più spesso la nostra comunità sente il bisogno di parlare di diritti umani. Ciò posto, una frequente domanda è la seguente: i Diritti sono stati concepiti da qualcuno (e, se sì, da chi) o meramente riconosciuti perché sempre esistiti?
Si tratta, quindi, di quei diritti fondamentali che consentono alle persone sia di sviluppare e di utilizzare appieno le proprie qualità e attitudini, sia di soddisfare adeguatamente le proprie esigenze naturali e aspirazioni spirituali: solo attraverso il rispetto di queste libertà ognuno ha possibilità di vivere una vita senza ingiuste costrizioni e restrizioni in una prospettiva di crescita evolutiva sotto tutti i punti di vista.

MARTEDì 15 MARZO 2022, ORE 18:00

Spazio FuturaMente – Via Appia 72 Ruoti (PZ)

https://us02web.zoom.us/j/88519360132?pwd=VkN1V2N3anZBdk9kSm1nRDJqdVJWUT09 (Collegamento esterno)