Gentiloni e Renzi: odio e violenza non divideranno il Paese

Lo Stato e quel che accaduto a Macerata, oggi e nei giorni scorsi. Il compito delle istituzioni è anche quello di far sentire la propria forte e solida presenza in momenti difficili per il paese, quando i più elementari valori di convivenza sembrano essere calpestati e l’odio sembra prevalere. Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha convocato una conferenza stampa e, dopo aver ringraziato le forze dell’ordine per il loro intervento, ha espresso la vicinanza del governo a una comunità che era stata già colpita con il barbaro delitto della diciottenne.

Renzi: “L’Italia ha bisogno di credibilità e serenità per crescere”

Una campagna elettorale senza odio, vissuta con equilibrio, ma con la consapevolezza che in ballo c’è il destino del Paese. Matteo Renzi, dopo i saluti dell’europarlamentare Simona Bonafè e del sindaco di Firenze Dario Nardella, ha aperto la sua campagna elettorale al teatro Aurora di Scandicci, giocando con molta ironia su quella che è la campagna elettorale più pesante degli ultimi decenni.