Il PD lucano chiede le dimissioni del capogruppo Lega in Regione

Stampa

Il neo capogruppo della Lega in Regione Basilicata, Nario Aliandro, dovrebbe seguire le orme del suo collega trentino Savoi che, a seguito delle dichiarazioni pubblicate sui social contro due colleghe donne apostrofate con volgarità e violenza, si è dimesso dal suo incarico.

A poco serve prendere le distanze dalle sue dichiarazioni feroci che inneggiano al peggior rigurgito fascista, ignorando ogni principio democratico e in spregio alla nostra Costituzione.

Il linguaggio di odio e “l’attività ludica giovanile” sui social - imbarazzante tesi addotta come giustificazione dal capogruppo leghista - è inaccettabile per un uomo delle istituzioni perché non lede solo l’immagine delle stesse, ma offende l’intera comunità lucana che non merita di essere rappresentata con tale mediocrità politica.