Ludopatia in consiglio regionale. Il Pd provinciale Pz: norma vergognosa

L’approvazione in Consiglio Regionale delle norme con cui è stata modificata la legge di contrasto alla ludopatia rappresenta un atto politico e istituzionale molto grave.

Laddove erano stati previsti vincoli e prescrizioni, per evitare la presenza di luoghi dediti al gioco di azzardo in prossimità di scuole e altre strutture pubbliche, si sono introdotte nuove norme che invece favoriscono la diffusione del gioco proprio in prossimità dei cosiddetti luoghi sensibili (da 500 a 250 mt la distanza minima).

Pd, correnti e sperperi Locantore ora basta

Pd, tra correnti e sperperi. “Adesso basta”. Locantore si fa promotrice del cambio di passo. E a Cervellino...

La segretaria provinciale replica al sindaco di Genzano dopo la decisione di quest’ultima di abbandonare il Pd a seguito dell’espulsione.

“Mi farò portatrice della sua istanza all’attenzione della Commissione provinciale”. Intanto il partito si prepara al Congresso chiuso ai non iscritti come deciso a Bologna nell’assemblea nazionale

Iniziativa Pubblica

La maggior parte dei paesi postmoderni, nel definire i fattori di investimento e gli obiettivi strategici delle rispettive politiche economiche, ha individuato nell’efficacia e nell’efficienza dei propri sistemi educativi e nella valorizzazione delle risorse umane gli elementi fondamentali per garantire livelli di formazione di alto e qualificato profilo, assicurare competitività e sviluppo al sistema produttivo e promuovere l’educazione alla cittadinanza, nonché la crescita democratica delle proprie comunità. In tale ottica diviene determinante l’investimento culturale e formativo