Continuità assistenziale: domani se ne discute in IV Ccp

A richiederlo il consigliere Lacorazza che sostiene “l’ipotesi di un accordo stralcio per riassegnare risorse ai medici di continuità assistenziale tale da garantire una condizione sostenibile per operatori e il diritto alla salute per i cittadini”

“Domani, su mia richiesta, si discuterà in quarta Commissione del problema dei medici di continuità assistenziale”. Lo rende noto il consigliere regionale Piero Lacorazza (Pd) che aggiunge: “Dal mese di giugno dello scorso anno sostengo la ipotesi di un accordo stralcio per riassegnare risorse ai medici di continuità assistenziale tale da garantire una condizione sostenibile per operatori e il diritto alla salute per i cittadini. Ho anche deposita una proposta di legge che sarà iscritta all’ordine del giorno del Consiglio regionale del 20 febbraio”.

“La proposta di legge – spiega Lacorazza - è un utile strumento, anche provocatorio, che riporta il tema in Consiglio regionale sapendo che questa materia è innanzitutto di natura contrattuale”. “La mobilitazione annunciata dai medici nelle scorse settimane – conclude l’esponente del Pd -  ha avuto anche il merito di riportare al centro del confronto la necessità di ripensare e rilanciare la qualità del servizio sanitario regionale che attende un nuovo Piano regionale, in verità da tempo non più all’ordine del giorno del Consiglio e delle competenti Commissioni”