Piano trasporti, Lacorazza: torni in Consiglio

La richiesta avanza con una lettera sottoscritta insieme ad altri consiglieri per evidenziare le tante questioni aperte. "Accanto alle grandi sofferenze per lavoratori e imprese, è in gioco un diritto fondamentale del cittadino: la mobilità”


Il consigliere regionale del Pd, Piero Lacorazza, con una lettera sottoscritta insieme ad altri consiglieri regionali ha chiesto, ai sensi dell’art. 32 dello Statuto regionale, di tornare a discutere in Consiglio del piano dei trasporti approvato il 21 dicembre del 2016.

“Ad oggi  - precisa Lacorazza - non risulta che ci siano atti e scelte riguardanti la rete dei servizi del trasporto pubblico locale che, come è noto, andavano messi a gara entro il 2017. Si è proceduto ad una proroga fino al 30 giugno di quest’anno”.

Nel ricordare le numerose questioni aperte fino “alle scelte che dovranno essere compiute per il rinnovo parco auto in prossimità di una scadenza di proroga”, Lacorazza sottolinea che “accanto alle grandi sofferenze per lavoratori e imprese, è in gioco un diritto fondamentale del cittadino: la mobilità”.

“Per la caratteristiche della Basilicata e per il suo storico gap infrastrutturale – conclude l’esponente del Pd - il trasporto pubblico su gomma è parte rilevante del presente e del futuro dei lucani”