Autorizzazioni progetti petroliferi, lettera di Lacorazza

Stampa

Il consigliere regionale del Pd scrive a Pittella, Pietrantuono e Mollica chiedendo che vengano svolti i necessari approfondimenti dopo le notizie rilanciate dal coordinamento No Triv sulla norma che cancellerebbe le intese con le Regioni

Con una lettera inviata oggi al presidente della Regione Pittella, all’assessore all’Ambiente ed Energia Pietrantuono ed al presidente del Consiglio regionale Mollica, il consigliere regionale del Pd, Piero Lacorazza, chiede che vengano svolti i necessari approfondimenti in merito a quanto affermato dal coordinamento No Triv circa l’effettivo contenuto di una norma prevista nel decreto legislativo 30 giugno 2016, n. 127, che a parere dell’associazione ambientalista cancellerebbe la previsione dell’intesa “forte” con le Regioni nei procedimenti autorizzativi dei progetti petroliferi.

A parere di Lacorazza, qualora fosse confermata la fondatezza delle preoccupazioni espresse anche dal professor Di Salvatore, che ha supportato le Assemblee legislative regionali in occasione del referendum, servirebbe un’azione chiara della Giunta e del Consiglio regionale, in sede di Conferenza Stato – Regioni, per affermare il diritto delle Regioni di intervenire nei procedimenti autorizzativi, attuando il principio di leale collaborazione fra istituzioni che è alla base della battaglia referendaria.