Iannuzziello, PD Pisticci: “Il piano del traffico così non fa strada”

“Sosterremo la petizione  e vogliamo che sia avviato da subito iltavolo di confronto con la Giunta cittadina”  

 

PISTICCI. “Le conseguenze dell’atteggiamento di Mancanza di concertazione e diffidenza verso il confronto schietto e costruttivosono evidenti: il piano del traffico, così some strutturato ed applicato, è un progetto strambo e deleterio per la città”, è quanto ha evidenziato l'avvocato Eligio Iannuzziello, componente della segreteria del Partito Democratico di Pisticci e Marconia. 

 

Iannuzziello ha poi aggiunto: “Lo strumento proposto dalla Giunta comunale ha macroscopiche insufficienze, come mirabilmente esposto nella petizione in cui sono segnalate problematiche quali il dilatarsi delle tempistiche per le operazioni di carico e scarico delle merci gravate dalle difficoltà di trasporto e dalla crescente distanza del punto vendita dai punti di sosta', la sicurezza alimentare, in quanto la disciplina non tiene in considerazione l’insorgenza di problematiche igienico-sanitarie connesse al trasporto degli alimenti e i costi del vettore”, ha citato testualmente Iannuzziello.

 

L’avv. Iannuzziello ha sottolineato che: “ E’ doveroso da parte della Giunta Comunale ascoltare le legittime rivendicazioni dei commercianti di Pisticci. Inaccettabile ed intollerabile è la totaleindifferenza e chiusura dell’attuale amministrazione comunale alle richieste di confronto avanzate da un importante settore economico cittadino. Le attività commerciali, del resto, stanno pagando un prezzo troppo elevato a causa di un piano traffico completamente inadeguato alla conformazione urbana cittadina”. 

 

Il componente della segreteria PD ha poi precisato: “Non meno importanti sono le ragioni dei cittadini che vedono ridotti i parcheggi con i conseguenti disagi legati alle difficoltà di normale e agevole accesso a servizi molto importanti come quelli sanitari e di giustizia, nonchè a quelli normalmente offerti dall’ufficio postale, dall’Agenzia delle Entrate, dalle banche e dalle attività commerciali”.

 

 

Infine, l'avvocato ha scritto: “Come Partito Democratico sosterremo la petizione, saremo dalla parte della cittadinanza e delle legittime e ragionevoli rimostranze espresse nella petizione. Chiediamo infine che sia avviato fin da subito il tavolo di confronto con la Giunta per applicare i necessari e doverosi correttivi al piano del traffico cittadino, strumento che deve essere condiviso e concordato”.