Pd Pisticci/Marconia: su vicenda treni estivi: “Escludere la città di Pisticci è un errore politico e metodologico clamoroso”.

“Pianificare i trasporti ferroviari estivi escludendo la città di Pisticci è stato un errore politico e metodologico clamoroso commesso dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra (Lega Salvini Basilicata). La nostra città, proprio nel periodo estivo, ospita migliaia di presenze turistiche e vanta una disponibilità di posti letto di assoluto rispetto,

ragioni più che sufficienti per ampliare il ventaglio delle soluzioni di mobilità interna e esterna”, ha detto Andrea Badursi a nome della segreteria cittadina del Partito Democratico.

Il segretario democratico ha poi aggiunto: “Bene ha fatto la stampa locale a sollevare la questione che come si ricorderà impegna da sempre il Partito Democratico, già da quando in Provincia alcuni anni fa evidenziammo l’opportunità di lavorare a un progetto comprensoriale di lungomare metapontino che vedesse anche la stazione ferroviaria pisticcese dismessa ritornare in funzione. Anzi, nell’idea ambiziosa  si valutava come alternativa alle rotaie il servizio sostitutivo su gomma, tutto ciò per collegare la Marina di Pisticci con i comuni del metapontino e contestualmente con i ‘centri urbani’ presenti sul territorio cittadino, molto attivi e  dinamici e per questo  bisognosi di collegamenti”. 

“Chiediamo all’assessore regionale di rivedere le scelte nel senso di includere la città di Pisticci, anche attraverso il potenziamento dei collegamenti mediante il servizio sostitutivo con gli autobus. La città non merita di restare isolata e priva di collegamenti sia infrastrutturali che politici e amministrativi come questa vicenda regionale insegna”.