L’amministrazione comunale preferisce denigrare invece che governare.

Dopo un anno di amministrazione ci si aspetta  l’elenco delle  “tante  cose belle “ fatte  , ed invece difendendo la nomina dell’avv. Naborre ad amministratore unico dell’Acta , il capogruppo della Lega al comune di Potenza trova il modo di consigliare l’utilizzo del metadone al Pd potentino.

A parte il cattivo gusto sembra che il PD continui ad essere l’incubo notturno che rovina i sogni di questa amministrazione. Vorremmo rassicurare tutti perché  non è questo il ruolo che vogliamo ricoprire, vogliamo invece essere un partito di opposizione, quella vera, che chiederà conto delle cose fatte e ci sembra che fino ad ora siano davvero poche.

Vorrei invece ricordare ai vari esponenti della Lega che non si guarda la polvere a casa degli altri se non si è fatta pulizia a casa propria e quindi piu che considerare gli atteggiamenti  radical chic del Pd e consigliare l’uso del metadone la Lega farebbe meglio a pensare ai suoi enormi problemi  considerato che, forse, qualcosa sui contributi Covid per partite Iva, richiesti ed incassati dai propri amministratori, prima o poi dovrà pur dircela o pensano che con il passare del  tempo tutto andrà nel dimenticatoio?

Noi non chiediamo le dimissioni , magari urlando nello stile Papete/salviniano, perché le riteniamo  logiche, nel rispetto delle istituzioni, parlando di buona politica.

Se  ricordiamo infine che questo centrodestra si era candidato con un progetto di rinascita e ‘ricostruzione morale’ allora possiamo affermare, senza ombra di dubbio, che la fiammella di questo falso cambiamento continua ad affievolirsi ogni giorno di più.  

Commissario Pd Potenza città

Carmine Croce