Trivellazioni nello ionio. Scarnato: pronti ad una mobilitazione generale per fermare lo scempio gialloverde

Una mobilitazione generale. E’ questo quello che annuncia Claudio Scarnato, segretario Matera del Partito Democratico, alla notizia della concessione da parte del governo Lega-Cinque Stelle, di nuove autorizzazioni per la ricerca petrolifera con Air Gun, le bombe d'aria e sonore, che provocano danni ai fondali e alla fauna ittica.

“Quello che questo Governo dell’improvvisazione sta mettendo in campo nel nostro Paese ha qualcosa senza precedenti in Europa. – tuona Scarnato, che prosegue – La falsità con cui questi individui si presentano agli occhi della gente è disarmante. La mattina adottano un provvedimento e la sera lo smentiscono per tenere in piedi un giocattolo che avrà vita breve perché gli italiani sono stanchi di questi giochetti sulla loro pelle. Le promesse elettorali stanno lasciando spazio alla delusione ed alla rabbia per quello che doveva essere il Governo del cambiamento ma che si sta rivelando il Governo del tradimento.

Siamo pronti a mobilitarci come abbiamo fatto a Policoro già nel luglio 2015, quando nonostante il Governo era dello stesso nostro partito, comunque siamo scesi in piazza contro le autorizzazione di trivellare il nostro mare e sono certo che il popolo lucano si dimostrerà compatto come allora per fermare queste autorizzazioni firmate da un Ministro del Lavoro che non ha mai lavorato in vita sua.

Riempiremo le piazze, in Basilicata come a Roma – continua Scarnato - dando manforte a tutti i governatori delle regioni referendarie dell’Aprile 2016 che si sono opposti al decreto dello Sblocca Italia che unificava l'autorizzazione di ricerca con la concessione ad estrarre idrocarburi.

La nostra salute, il nostro mare e la vita dei nostri figli, vengono prima delle manovre di Palazzo ed a nulla servono le dichiarazioni di facciata che adesso vengono rilasciate dai gialloverdi per lavarsi la coscienza da un errore gravissimo che hanno commesso nel rilasciare queste nuove autorizzazioni petrolifere alla società americana Global MED LLC, con sede legale in Colorado”.

 

© 2018 Partito Democratico di Basilicata