Elezioni, Pittella: Non esiste altra via se non quella di Pd a opposizione

“Non esiste altra via se non quella di un Pd all´opposizione. E´ impensabile solo ipotizzare che il Pd possa prestarsi a fare la stampella di un qualsivoglia governo Salvini o Di Maio. L´esito del voto è chiaro. La maggioranza dei cittadini italiani ha voluto dare fiducia al centro-destra e ai 5 Stelle. Ora sta a loro governare, se ne saranno capaci.

Per far crescere l’Italia serve arrivare primi. Per arrivare primi, servi tu

Per difendere le nostre idee, serve arrivare primi. Per fare in modo che il prossimo presidente del Consiglio sia del PD, serve arrivare primi. Per arrivare primi serve l’aiuto di tutti, anche dei nostri elettori già convinti.In questi ultimi giorni prima del 4 marzo, tanti italiani prenderanno una decisione sul loro voto: a tutti noi il compito di raccontare il programma [lo trovate su http://bit.ly/programmaPD] e di mettere in evidenza le differenze tra una squadra responsabile e competente e le proposte pericolose o irrealizzabili degli avversari.

 Margiotta: Renzi ha rotto le uova nel paniere di chi prepara caminetti

"Reazioni scomposte di Zanda e altri sono irrispettose del momento di difficoltà del PD e del suo leader che con abituale correttezza si é assunto le proprie responsabilità. Evidentemente Renzi ha esattamente rotto le uova nel paniere a chi stava preparando caminetti", twitta il Senatore Salvatore Margiotta, componente della Direzione nazionale del Pd vicino al segretario nazionale, replicando alle dichiarazioni di Luigi Zanda successive alla conferenza stampa di Renzi.

Il segretario Polese sulle minacce a Gianni Pittella

“E ora basta. Non è più possibile far finta di nulla. L’ultima minaccia ricevuta questa volta da Gianni Pittella è l’ennesima di una campagna elettorale in cui si è persa davvero la misura. Augurare a una persona prima che ad un politico, di essere sparata in fronte, come accaduto qualche ore fa al ‘nostro’ Gianni Pittella dopo che minacce simili erano state portate anche alla nostra candidata Lucia Sileo è inumano, vergognoso e incivile. Non si parla di toni accesi, né di polemiche e anche per lo scontro politico più acceso questo è troppo.